La Festa della Trebbiatura:La cerealicoltura “tra Passato e Presente”
3 Ottobre 2019
Percorso eno-gastronomico: “Arte e Sapori” sugli Orti Saraceni
4 Ottobre 2019
Mostra tutti

Laboratorio creativo “L’ Màshkr” di Tricarico

Un laboratorio di tradizione, colore…e innovazione

Quest’ anno la realizzazione dell’ “VIII Raduno delle maschere antropologiche” è stata ricca di tante belle novità, infatti, durante i mesi della preparazione è stato proposto, da parte del nostro presidente Francesco Santangelo, a noi operatrici volontarie del servizio civile di organizzare un laboratorio creativo per la produzione e realizzazione di gadget e souvenir  delle nostre maschere tradizionali. L’idea era ed è stata quella di riprodurre fedelmente, ma in piccole dimensioni e con un pizzico di innovazione, i “cappelli dell’ Màshkr”… idea che abbiamo appoggiato e realizzato con gioia ed entusiasmo, pronte a metterci in gioco e ad imparare.

Organizzare il laboratorio non è stato poi così difficile, perché nella nostra comunità, fortunatamente, esistono persone di gran cuore e con tanta voglia di fare e dare. Una di queste persone è:  Maria Benevento, appassionata di maschere tradizionali che realizza su commissione, una donna forte e appassionata, sempre pronta a mettersi a disposizione del suo paese natale, infatti, il suo motto in questi mesi è stato: ” E’ una cosa che faccio con piacere…lo faccio per il paese!”. 

Maria non solo è diventata la nostra “maestra di cucito, storie e tradizioni”, soprattutto, è diventata la nostra mentore e motivatrice , tanto da farci sembrare un lavoro, che inizialmente a noi sembrava difficile, facile come bere un bicchiere d’ acqua.

Il nostro laboratorio creativo è iniziato nel mese di Aprile, nei primi incontri con Maria abbiamo imparato le singole fasi, ma anche l’importanza di saper tenere un ago e un filo tra le mani, della passione e della tenacia! 

Durante il laboratorio, grazie alle indicazioni sulle proporzioni e sulle regole da rispettare: lunghezza del foulard, del velo, dei nastri, sulle tecniche di decorazione utilizzate nella vera maschera da indossare, e a tanti altri mille preziosi consigli datici dalla nostra fantastica e paziente maestra, siamo riuscite a realizzare i nostri mini cappellini.

Riproduzioni dei cappelli dell’ ” Màshkr ” di Tricarico” interamente cuciti a mano

Acquisito il metodo-tecnica, piene di orgoglio e spinte ormai dalla passione per questo lavoro, abbiamo realizzato 25 cappellini “calamita” piccoli e 22 cappellini grandi, tra mucche e tori, uno diverso dall’altro, ricchi di colori e decorazioni, ma soprattutto pieni di tanto amore, soddisfazione e pazienza.

Per noi operatrici volontarie è stata un’esperienza fantastica che ci ha arricchite, anche perchè i nostri gadget hanno ricevuto un feed-back sicuramente positivo, tanto da riuscire a raccogliere fondi per l’evento. Infatti, il nostro laboratorio si è concluso con l’esposizione e “ vendita” dei nostri “artefatti” durante le tre giornate dell’ “VIII raduno delle Maschere Antropologiche” con l’installazione dello stand Pro Loco, dove siamo state affiancate da altri artigiani del posto con le mani d’oro!

Passato del tempo dalla conclusione dell’evento e del nostro laboratorio, abbiamo deciso di raccogliere le idee, le nostre emozioni e considerazioni in un articolo, per poter lasciare la traccia di questa esperienza, cercando di non far perdere nella memoria quella che per noi è  stata un’esperienza da vivere e raccontare.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *